Indennizzo per i ritardi nei procedimenti amministrativi

In particolare viene approvato un provvedimento rivoluzionario: viene fissato un indennizzo per ritardi nei procedimenti amministrativi. Si tratta di una misura che responsabilizza gli uffici della pubblica amministrazione. In caso di ritardo nella conclusione della procedura, scatterà un risarcimento pari a 50 euro al giorno fino a un massimo di 2.000 euro. Se non liquidata, la somma potrà essere chiesta al giudice amministrativo con una procedura semplificata. La misura per ora è solo sperimentale, vale esclusivamente per procedimenti riguardanti l’attività d’impresa. Ma verrà monitorata per un anno e se gli esiti potranno dirsi positivi, sarà allargata a tutti i cittadini.